Tritacarne per il bimby

Ad oggi, un po’ per il poco tempo e un po’ per necessità i robot da cucina sono tra gli elettrodomestici più amati. Infatti consentono di fare tantissime operazioni con l’uso di una sola macchina. Tra i vari modelli di robot da cucina ovviamente il più conosciuto e noto è il Bimby, infatti è anche quello che più di tutti ha trovato negli anni un largo consenso, tanto che molte sue imitazioni non sono effettivamente riuscite a eguagliare la potenza e la praticità d’uso di questo elettrodomestico.

Ciò che rende il Bimby un articolo di successo è la sua capacità multifunzione, senza un bimby servirebbero diversi elettrodomestici in casa e ci vorrebbe molto più tempo. Quindi è un robot tutto fare, e tra le varie funzioni c’è anche quella di tritare gli alimenti grazie ai suoi coltelli miscelatori che vengono posizionati sul fondo della macchina. Possiamo dire che il bimby tranquillamente riesce anche a tritare quindi la carne per preparare il macinato fresco, proprio come quello che acquistiamo in macelleria. Ovviamente la carne va preparata a modo per poter ottenere dei risultati ottimali, infatti moltissime persone lamentano che non riescono sempre a ottenere un buon macinato, ma si ritrovano con una poltiglia troppo fine e spesso filamentosa, non l’ideale per tutte le preparazioni. Occorre seguire una serie di accorgimenti per potersi assicurare in questo caso e con il bimby un macinato dalla grana fine e al tempo stesso compatta.
Infatti prima di inserire l’alimento nel bimby, bisogna procedere alla preparazione della carne in modo corretto: la prima importante operazione è quella di andare perciò ad eliminare le parti di osso, che possono rovinare le lame del robot e in seguito ridurre il pezzo di carne in pezzi più piccoli. Se la carne è magra non avrete problemi, ma se la carne invece presenta parti di grasso e nervi, andrebbe prima surgelata almeno per un tempo di 30 minuti, e poi successivamente ridotta in pezzi più piccoli. Il surgelamento può andare ad agevolare la macinazione di tutti i tessuti, sia magri che grassi. Solo in questo modo evitiamo la formazione di una poltiglia filamentosa. E’ ovvio però che se volete macinare molta carne, sarà sempre preferibile munirsi di un tritacarne anche manuale, perché pensato e studiato proprio per dover evitare questi passaggi extra. Se siete interessati ai vari modelli di tritacarne cliccate sul link Tritacarne Migliore.