Tinte e ammoniaca, come trovare la migliore

L’ammoniaca viene spesso utilizzata nel processo di tintura dei capelli infatti serve a rendere alcalino il ph della chioma e quindi a favorire l’apertura della fibra, una volta che la fibra si apre ci consente una maggiore penetrazione del pigmento, che diventa perciò permanente. L’ammoniaca può risultare però effettivamente nociva o almeno così viene detto per le donne in gravidanza o per coloro che hanno una pelle molto sensibile e atopica. Al di la di queste particolari persone però non c’è motivo di scegliere una tinta senza ammoniaca, dato che quest’ultima non penetra all’interno del cuoio capelluto e non fa male se non respirandola. Ad oggi diversi produttori di tinte decantano nei loro prodotti l’assenza di ammoniaca, e portano così l’utente a vedere tali prodotti come i migliori in assoluto. In realtà al posto dell’ammoniaca spesso nelle tinte permanenti vengono comunque utilizzati altri prodotti, infatti troverete nell’inci della tinta nomi come ethanolomine che ha la medesima funzione dell’ammoniaca ma non puzza e ha anche delle prestazioni ridotte rispetto all’ammoniaca. Si può dire che se non si hanno particolari problematiche cutanee e volete un effetto duraturo della tinta, potete tranquillamente comunque optare per tinte con ammoniaca. Gli studi effettuati fino ad oggi hanno dimostrato che non esiste alcuna prova scientifica che possa portare a pensare che le tinte munite di ammoniaca portino a tumori. Ci sono una serie di ingredienti all’interno della composizione di una tintura per capelli che però possono provocare allergie, ma non c’entra nulla l’ammoniaca. Infatti se non avete mai provato una tinta vi verrà sempre consigliato di fare un test per scoprire se la vostra pelle è allergica a determinati ingredienti che sono presenti.

Infatti ci sono altri elementi da considerare oltre all’ammoniaca. Alcuni componenti come la p-phenylenediamine chiamata anche PPD possono portare allergia; ma la maggior parte delle persone non lo sa e quindi crede erroneamente che tutta la colpa sia da imputare solo all’ammoniaca. Prima di acquistare occorre essenzialmente leggere tutti gli ingredienti e controllare che non ci sia no delle sostanze che già conosciamo e che possono crearci problemi. Se volete avere maggiori informazioni sull’inci delle tinte e sui principali allergeni, vi consiglio di consultare la guida che troverete sul sito www.tintepercapelli.it