Videoproiettori: le differenza tra i modelli professionali e quelli domestici

I videoproiettori sono degli strumenti che stanno acquistando sempre una maggiore popolarità negli ultimi anni, e questo sopratutto grazie a degli utilizzi che stanno diventando sempre più vicini a quella che è la nostra quotidianità. In effetti, se pensiamo al passato e a quello che era inizialmente il principale utilizzo di questi strumenti, ci rendiamo conto che si utilizzavano quasi esclusivamente in ambienti professionali, come uffici, sale per conferenze o da meeting, o magari in ambienti scolastici come scuole e università. Negli ultimi tempi invece i videoproiettori sono stati in un certo senso riscoperti; si è capito infatti che potevamo anche non limitarne l’utilizzo a degli obiettivi prettamente professionali ma anche per degli obiettivi e degli scopi che potremmo definire semplicemente amatoriali. Oggi come oggi ci sono moltissime persone che hanno acquistato dei videoproiettori e che li utilizzano in casa

Come riscoprire con l’essiccatore il gusto dei prodotti a Km 0

Che l’essiccatore per alimenti sia un veicolo di gusto e salute ormai è fuor di dubbio. Sono in tanti a dotarsi di questo nuovo apparecchio che tratta i cibi più svariati disidratandoli senza privarli di aroma, sostanze e principi nutritivi. Quello che faceva fino a ieri il sole o il forno a legna, lo fa oggi l’essiccatore alimentare che ha il vantaggio di trasformare alimenti a chilometro zero, sani e genuini, per farci sapere cosa si mangia, a differenze delle confezioni liofilizzate e zeppe di conservanti che ci propinano i negozi di alimentari.  L’essiccatore alimentare riporta gusto e salute a tavola, dando un’opportunità nuova per fare in modo diverso, più semplice e tecnologico, una cosa antica, essiccare i cibi.

Chi ha l’orto può approfittarne per essiccare zucchine, melanzane, peperoni e anche pomodori, da tenere in dispensa e consumare tutto l’anno,